Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

GIORNALINO SETTEPUNTI CON I DOCUMENTI ASSEMBLEARI

SETTEPUNTI
UNIONE ITALIANA CIECHI E IPOVEDENTI ETS-APS
Mensile dell’ Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – ETS-APS – Sezione Provinciale di Cuneo – Via Bersezio 15 – 12100 Cuneo – telefono 0171 67661 – c/c postale 11622123 – “Poste italiane” S.p.A – Spediz. in abbonamento postale DL 353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n 46) art.1, comma 2 – DCB/CN – Autorizzaz. Tribunale di Cuneo 4 maggio 1987 – Direttore responsabile Garro Vittoria – Ciclostilato in proprio
N.02 – APRILE 2021

Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti
Sezione provinciale di Cuneo
Via Bersezio 15 – 12100 – Cuneo

A tutti gli iscritti UICI
Loro indirizzi

Cuneo, 3 aprile 2021
Prot. N. 134/2021

Oggetto: Convocazione Assemblea ordinaria dei soci 2021

L’Assemblea ordinaria dei soci dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Cuneo è indetta in prima convocazione alle ore 13:30 sabato 24 Aprile in audioconferenza tramite la piattaforma Zoom e sarà valida se a quell’ora sarà presente la metà più uno dei soci iscritti, diversamente sarà valida la seconda convocazione prevista alle ore 14:30 qualunque sia il numero dei soci presenti.

ORDINE DEL GIORNO:
1. Elezione a scrutinio palese del Presidente, del Vice Presidente d’Assemblea e di tre questori;
2. Nomina del segretario;
3. Lettura e approvazione della Relazione delle attività svolte nell’anno 2020;
4. Lettura e approvazione del Bilancio Consuntivo per l’esercizio finanziario 2020;
5. Dibattito sui problemi associativi
6. Varie ed eventuali.

Link per accedere alla riunione:

Argomento: Assemblea 2021
Ora: 24 apr 2021 14:30 Roma

Entra nella riunione in Zoom

https://zoom.us/j/95235493571?pwd=dyt0NkJJdGtvRzJIdWNCU3htS2JvUT09

ID riunione: 952 3549 3571
Passcode: cuneo
Un tocco su dispositivo mobile
+3902124128823,,95235493571#,,,,*580961# Italia
+390694806488,,95235493571#,,,,*580961# Italia

Componi in base alla tua posizione
+39 021 241 28 823 Italia
+39 069 480 6488 Italia
+39 020 066 7245 Italia

ID riunione: 952 3549 3571
Passcode: 580961

Trova il tuo numero locale: https://zoom.us/u/aen3WoVioP

Per chiarimenti sulla modalità di accesso alla riunione siete pregati di contattare la segreteria sezionale (tel. 0171 67661 – email: uiccn@uici.it)

RELAZIONE DELLE ATTIVITA’ SVOLTE NELL’ANNO 2020

Il 2020 rimarrà nella memoria come un’ anno di grossi stravolgimenti, tristi racconti di cronaca e tanta distanza tra le persone. Molte nostre attività sono state temporaneamente fermate, altre annullate ma siamo pronti e fiduciosi in un prossimo ritorno ad una normalità.
La campagna vaccinale procede, ci auguriamo possiate beneficiarne quanto prima; pochi giorni fa il nostro Presidente regionale Franco Lepore ha trasmesso un sollecito alle autorità sanitarie Regionali, vi invitiamo a tenerci aggiornati sulla vostra esperienza al riguardo.

ORGANIZZAZIONE
Nel 2020 i soci iscritti alla nostra sezione sono stati 363 , mentre 32 sono i soci deceduti:
AMENTA Salvatore di Vicoforte deceduto il 15/01/2020
BERTELLO Ermanno del 31/05/1930 deceduto il 15/03/2020
BO Mario di CUNEO nato il 14/12/1939 deceduto il 25/11/2020
BOFFANO Giorgio del 28/09/1937 deceduto il 01/03/2020
BONIS Delia di SCARNAFIGI nata il 12/11/1936 deceduta il 25/11/2020
BRIZIO Matteo di BRA nato il 22/02/1938 deceduto il 13/11/2020
BURZIO Marco di MAGLIANO ALFIERI nato il 26/06/1953 deceduto il 28/08/2020
CAMPERO Paolina del 21/06/1922 deceduta il 19/04/2020
CAMPO Anna del 01/02/1933 deceduta il 21/04/2020
CONTE Matteo di Peveragno deceduto il 05/01/2020
CORONILLI Michelina di ROCCAVIONE nata il 07/05/1924 deceduta il 20/05/2020
CUGNASCO Irma Ines di Santo Stefano Belbo deceduta il 19/01/2020
DALMASSO Giovanni di RACCONIGI nato il 21/06/1935 deceduto il 25/11/2020
EINAUDI Maria di DRONERO nata il 13/11/1927 deceduta il 06/12/2020
FOGLIATO Lidia di CUNEO nata il 19/08/1929 deceduto il 22/07/2020
FRESIA Michele dell’8/11/1931 deceduto il 09/03/2020
GALETTO Giuseppina di BARGE nata il 29/05/1928 deceduta il 09/12/2020
GALLIANO Rosalba di CUNEO nata il 02/12/1935 deceduta il 22/10/2020
GIORDANENGO Celesta di Robilante deceduta il 01/01/2020
MASSUCCO Giuseppina di CUNEO nata il 28/01/1924 deceduta il 22/07/2020
MONTA’ Vincenzo del 06/02/1939 deceduto il 26/04/2020
OLIVERO Agostino di MARGARITA nato il 05/01/1938 deceduto il 03/11/2020
PASCHETTA Luciano di MONCALIERI nato il 21/07/1945 deceduto il 30/09/2020
PERACHINO Achille del 15/12/1932 deceduto il 21/04/2020
PERONA Mario di Verzuolo deceduto il 03/02/2020
PEYRACHIA Onorina Maria del 27/06/1935 deceduta il 16/04/2020
PONSO Angela di ROSSANA nata il 29/08/1933 deceduta il 29/10/2020
RIZZOLO Clementina di Cortemilia deceduta il 6/11/2020
SEGONTINO Maria Angela di ENVIE nata il 19/07/1944 deceduta l’11/10/2020
TOSELLO Giovanni Battista del 21/06/1932 deceduto il 29/03/2020
VECCHI Nilva di CARRU’ nata il 29/07/1928 deceduta il 21/06/2020
Li ricordiamo con un minuto di silenzio.

I soci, in quest’anno difficile, sono in calo ma con il miglioramento della situazione ci auguriamo di poter riprendere a fare regolarmente molte iniziative che consentivano di farci conoscere a coloro che avevano bisogno di aiuto.
Naturalmente restano sempre a disposizione i nostri incaricati zonali: Maria Teresa Bosticardo per Alba, Lorenza Meoli per Ceva, Giuseppe Filippi per Fossano, Angelo Agosto per Mondovì, Luca Mellano per Saluzzo: li ringrazio di cuore per la loro opera preziosa e disinteressata.
Anche nel 2020 è proseguita la convenzione con l’Anmil per i servizi di CAF e Patronato,
che hanno riscontrato un buon interesse da parte degli utenti con l’incremento delle pratiche lavorate; il Consiglio si impegna a dare continuità a
questa collaborazione utile a favore dei soci.
Abbiamo sempre tenuto i collegamenti con il Consiglio regionale U.I.C.I. e con la nostra Sede
Centrale e, nel limite del possibile, abbiamo partecipato a tutti gli incontri organizzati ai vari livelli
per responsabili e incaricati di settore.
Lo scoppio della pandemia di COVID_19 ci ha allontanato, ma solo fisicamente; a tutela della salute di tutti ,soci e personale, abbiamo chiuso l’ufficio al pubblico e scelto di utilizzare lo smart working per la segretaria permettendo a Carla di portare avanti il proprio lavoro. Per gli incontri del Consiglio e delle Assemblee abbiamo introdotto, come in tutti gli ambiti , la prassi delle conferenze su piattaforma web.
Nel corso del 2020, poi, abbiamo provveduto a sostituire i serramenti interni con il contributo della sede centrale. In occasione del centenario dell’U.I.C.I. sono stati distribuiti i cubotti “mangia e vinci” contenenti delle caramelle e dei biglietti con molti premi. sono state consegnate dalla regione delle mascherine che sono state puntualmente donate gratuitamente ai nostri soci e infine per poter venire incontro, nel limite del possibile, sono state contattate la Croce Rossa e la Protezione Civile di zona affinché potessero agevolare le persone soprattutto quelle anziane sole per le loro necessità quotidiane, spese, farmacie ecc.
L’’11 luglio scorso presso la sala della Fondazione CRC, Abbiamo concluso il nostro mandato con le votazioni augurando Buon lavoro al nuovo consiglio.
Dal 22 luglio 2020 si è insediato il nuovo consiglio, quasi interamente rinnovato. Purtroppo anche nella seconda metà dell’anno le attività sezionali sono state molto ridotte a causa delle restrizioni imposte dal covid. Nei mesi di novembre e dicembre si è continuato lo smart working a causa del peggioramento della situazione.

INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
Il Consiglio sezionale ha insistito negli sforzi per mantenere l’associazione più visibile attraverso comunicazioni sulla stampa locale e varie iniziative. In tale direzione va anche lo sforzo di mantenere sempre aggiornato il sito internet www.uicicuneo.it e il profilo Facebook.
Anche il gruppo whatsapp “il meglio dell’UICI” sta riscuotendo un buon interesse dai membri in quanto uno strumento assai più rapido di comunicazione.
Nel 2020, abbiamo continuato a fare uscire il nostro giornalino “Settepunti”, che continua a informare i soci sulle attività della Sezione, sulle circolari emanate dalla Sede centrale e sulle nuove disposizioni di legge che interessano la categoria. La partecipazione dei soci, con articoli e suggerimenti è sempre gradita per rendere più interessante il nostro giornalino. Invitiamo tutti a far presente disguidi nella sua ricezione e suggerire anche nuovi mezzi per informare in modo più preciso i soci.

PREVENZIONE DELLA CECITA’
Purtroppo, come capitato per la Settimana Mondiale del glaucoma, anche la Giornata Mondiale della Vista non ci ha visto partecipanti.

ISTRUZIONE
Abbiamo continuato a garantire la nostra collaborazione con gli Enti preposti, i dirigenti scolastici, gli insegnanti di classe e di sostegno, le famiglie, al fine di monitorare, discutere e cercare insieme soluzioni alle difficoltà che si presentano quando un non vedente va a scuola. Nei mesi di gennaio e febbraio 2020 il consigliere Zenini si è recato in alcune scuole della provincia che avevano aderito al progetto “Il cane guida torna a scuola” ma successivamente sono stati annullati tutti gli altri appuntamenti. Nel mese di dicembre 2020 la Presidente Operti con la consigliera Nervo e il consigliere Zenini hanno svolto un incontro con l’Istituto Cravetta di Savigliano in modalità telematica.

TEMPO LIBERO, SPORT E CULTURA
Abbiamo continuato a informare, soprattutto i nuovi soci, della possibilità di avvalersi del servizio del Centro Nazionale del Libro Parlato, che propone una ricca e varia scelta di testi riprodotti su CD. Siamo contenti che il numero di fruitori di questo servizio continui ad aumentare e speriamo di fornire un servizio utile a tutti i soci per trascorrere al meglio il proprio tempo libero.

CONCLUSIONE
Prima di terminare questa relazione, non posso fare a meno di rivolgere un grazie a chi ha assicurato nel 2020 la propria collaborazione: al Consiglio, all’impiegata, agli incaricati zonali, ai dirigenti ed ai volontari dell’Univoc, a tutti gli amici vedenti che ci sono stati vicini. Un grazie speciale a tutti voi, qui presenti, per la vostra presenza e partecipazione, che dimostrano il vostro attaccamento e la vostra fiducia nella nostra associazione che vuole continuare ad essere un punto di riferimento valido per quanti cercano risposte ai loro problemi.

Il VICEPRESIDENTE
Matteo Conterno

STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/2020 31/12/2019

B) Immobilizzazioni
I – Immobilizzazioni immateriali 3.821 4.367
Migliorie beni immobili propri 3.821 4.367
II – Immobilizzazioni materiali 3.390 1.255
Impianti 3.840 3.840
Macchinari ed attrezzature 6.447 6.447
Mobili e arredi 1.463 1.463
Macchine d’ufficio 5.963 5.963
Altri beni materiali 3.457 0
Fondo amm. impianti -3.840 -3.840
Fondo amm. macchinari e attrezzature -6.115 -5.601
Fondo amm. mobili e arredi -1.463 -1.463
Fondo amm. macchine d’ufficio -5.670 -5.553
Fondo amm. altri beni materiali -691 0
III – Immobilizzazioni finanziarie 50.000 50.000
Assicurazioni e fondi 35.000 35.000
TITOLI 15.000 15.000
Totale immobilizzazioni (B) 57.211 55.622
C) Attivo circolante
II – Crediti
esigibili entro l’esercizio successivo 6.940 12.409
Quote associative da riscuotere 50 0
Crediti V/s Presidenza Nazionale 6.724 12.409
Bonus Renzi DL 66/2014-BONUS FISCALE 101 0
Debiti INAIL 65 0
Totale crediti 6.940 12.409
IV – Disponibilità liquide 148.558 84.721
CASSA CONTANTI 229 208
BANCA ALPI MARITTIME S.P.A. 112.285 47.177
C/C POSTALE FONDO T.F.R. 23.088 21.459
C/C POSTALE 4.747 2.600
BCC BANCA DI CARAGLIO – C/C EREDITA’ AICARDI 8.209 13.276
Totale attivo circolante (C) 155.498 97.130
Totale attivo 212.709 152.752

STATO PATRIMONIALE PASSIVO 31/12/2020 31/12/2019

A) Patrimonio netto
I – Capitale 123.419 112.786
FONDO DI DOTAZIONE 123.419 112.786
VI – Altre riserve -1 0
IX – Utile (perdita) dell’esercizio 59.655 10.114
Totale patrimonio netto 183.073 122.900
C) Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato 24.764 23.088
Fondo T.F.R. 24.764 23.088
D) Debiti
esigibili entro l’esercizio successivo 4.872 6.764
Debito vs fornitori 262 3.646
Fornitori c/fatture da ricevere 220 220
Debiti v/s Presidenza Nazionale 0 1.126
Debiti v/s Consiglio Regionale 1.262 1.406
Erario c/ritenute su retribuzioni 502 0
Erario c/imposta sostitutiva TFR 42 17
Debito vs fornitori 1.335 0
Quote ass. competenza anno success. 150 347
Debiti INPS per retribuzioni 106 0
Debiti INAIL 0 2
Debiti INPDAP per retribuzioni 995 0
Totale debiti 4.872 6.764
Totale passivo 212.709 152.752

RELAZIONE ANNO 2020

VERIFICATA

La corrispondenza del Bilancio dell’esercizio anno 2020 alle risultanze delle scritture contabili

VERIFICATA

La regolarità della documentazione dei proventi/entrate ed oneri/costi

SI PRENDE ATTO

Delle seguenti risultanze del bilancio di esercizio dell’anno 2020:

STATO PATRIMONIALE

– IMMOBILIZZAZIONI €uro 57.211,00
– ATTIVO CIRCOLANTE €uro 155.498,00
– TOTALE ATTIVO €uro 212.709,00
– PATRIMONIO NETTO €uro 183.073,00
– TRATT. DI FINE RAPPORTO SUBORDINATO €uro 24.764,00
– DEBITI €uro 4.872.00
– TOTALE PASSIVO €uro 212.709,00
=============
CONTO ECONOMICO

– PROVENTI E RICAVI €uro 104.755,00
– ONERI E COSTI €uro 45.100,00
– RISULTATO ECONOMICO €uro 59.655,00
=============

Borsa di studio internazionale per studenti e ricercatori con disabilità – scadenza candidature: 31 marzo 2021

COMUNICATO N. 21
Questo comunicato è presente in forma digitale sul Sito Internet: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

Oggetto: Borsa di studio internazionale per studenti e ricercatori con disabilità – scadenza candidature: 31 marzo 2021

Anche quest’anno, il Forum Europeo della Disabilità (European Disability Forum), in collaborazione con la società di software americana Oracle, ha emanato un bando per l’erogazione di una borsa di studio rivolta a studenti con disabilità con alto profitto, iscritti per l’anno accademico 2020-2021 a un corso di laurea (triennale o magistrale) o a titolari di dottorato di ricerca nei settori dell’informatica, dell’ingegneria informatica, della user experience e ambiti similari.
I candidati devono essere cittadini dell’Unione Europea, residenti in uno dei paesi comunitari e iscritti per l’anno accademico 2020-2021 presso un’università di un paese comunitario, incluse le università online.
La borsa di studio, del valore di 6.500 Euro, sarà conferita per un progetto o una ricerca che tenga conto delle esigenze delle persone con disabilità in termini di accessibilità delle TIC, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, e/o in cui vengano proposte delle soluzioni per promuoverne l’accessibilità.
Il progetto o la ricerca, che può essere in fase di ideazione o già di realizzazione, ma il cui sviluppo è in ogni caso previsto nel presente anno accademico, deve essere oggetto della tesi o parte del programma di studio o di ricerca dell‘aspirante borsista.
Le ricerche e i progetti verranno valutati secondo i seguenti criteri:
– livello accademico del candidato
– originalità del progetto o della ricerca
– qualità scientifica del progetto o della ricerca a partire dallo stato dell’arte della tecnologia
– modalità di considerazione delle diversificate esigenze delle persone con disabilità
– grado di innovatività e qualità del contributo che il progetto o la ricerca offre al miglioramento dell’accessibilità delle tecnologie per le persone con disabilità
Sarà accordata preferenza agli studenti impegnati in corsi di laurea o dottorati per tutto l’anno 2021.
Le candidature dovranno essere presentate entro il 31 marzo 2021. Ulteriori indicazioni, comprese le modalità di presentazione della candidatura, sono reperibili sul sito del Forum Europeo della Disabilità al seguente indirizzo:

European Disability Forum and Oracle e-Accessibility Scholarship 2021


Vive cordialità.

Mario Barbuto
Presidente Nazionale

L’INDENNITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO NON FA REDDITO

ECOMUNICATO N. 9
Questo comunicato è presente in forma digitale sul Sito Internet: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

OGGETTO: L’indennità di accompagnamento non fa reddito. Consiglio di Stato, sentenza n. 07850, pubblicata il 10/12/2020

Care amiche, cari amici,
richiamo l’attenzione sull’ultima sentenza del Consiglio di Stato in materia di disabilità, la n. 07850 del 10 dicembre 2020, che ribadisce il principio secondo cui la pensione d’invalidità e l’indennità di accompagnamento cat. INVCIV esulano dalla nozione di “reddito”, in quanto non costituiscono incrementi di ricchezza, ma vanno considerati come emolumenti riconosciuti a titolo meramente compensativo o risarcitorio delle situazioni di disabilità.
In particolare, i magistrati del Consiglio di Stato hanno sostenuto che l’indennità di accompagnamento, al pari delle altre indennità con la medesima finalità, non può essere valutata come un reddito, in quanto essa “unitamente alle altre forme risarcitorie serve non a remunerare alcunché, né certo all’accumulo del patrimonio personale, bensì a compensare un’oggettiva ed ontologica…. situazione d’inabilità che provoca in sé e per sé disagi e diminuzione di capacità reddituale”. “Tali indennità o il risarcimento sono accordati a chi si trova già così com’è in uno svantaggio…. non determinano infatti una migliore situazione economica del disabile rispetto al non disabile, al più mirando a colmare tale situazione di svantaggio subìta da chi richiede la prestazione assistenziale e possiede i requisiti per accedervi”.
Segue un breve riassunto dei fatti di causa.
Veniva proposto ricorso contro il Comune di Parma, per l’illegittimità del Regolamento comunale n. 72/2018, che imponeva costi in compartecipazione, a carico dell’utente con disabilità, per la fruizione di interventi sociali e socio-sanitari. L’Amministrazione comunale, quindi, non si limitava a valutare la compartecipazione al “budget di progetto” in proporzione all’ISEE, ma – ai fini dell’ammissione alle prestazioni sociali e socio-sanitarie e della misura della loro corresponsabilità – applicava a carico dell’utente con disabilità un criterio economico aggiuntivo, che veniva individuato sulla base delle “entrate effettivamente disponibili”; in tal modo, addiveniva all’estensione in malam partem del concetto di “reddito”, considerando anche la pensione di invalidità cat. INVCIV e l’indennità di accompagnamento.
Il ricorso veniva accolto, con l’ordine al Comune di Parma di annullare il Regolamento in questione. Per il Consiglio di Stato, infatti, l’ISEE resta l’unico parametro di valutazione della condizione economica del richiedente quale criterio selettivo per la fruizione di progetti sociali e socio-sanitari. Pertanto, l’ISEE rappresenta il “livello essenziale delle prestazioni”, con la conseguenza che le leggi regionali e i regolamenti comunali devono considerare vincolanti le sue prescrizioni, ai fini di progettualità di carattere sociale e socio-sanitario rivolte a persone con disabilità, escludendo le ulteriori entrate non calcolate ai fini dell’ISEE, come, ad esempio, la pensione di invalidità e l’accompagnamento.
Al riguardo, ricordiamo che già nel 2016 il Consiglio di Stato aveva ampiamente argomentato la questione, pronunciandosi per ben tre volte in tali termini: “l’indennità di accompagnamento e tutte le forme risarcitorie servono non a remunerare alcunché, né certo all’accumulo del patrimonio personale, bensì a compensare un’oggettiva e ontologica, cioè indipendente da ogni eventuale o ulteriore prestazione assistenziale attiva, situazione d’inabilità che provoca in sé e per sé disagi e diminuzione di capacità reddituale. Tali indennità o il risarcimento sono accordati a chi si trova già così com’è in uno svantaggio, al fine di pervenire in una posizione uguale rispetto a chi non soffre di quest’ultimo e a ristabilire una parità morale e competitiva. Essi non determinano infatti una “migliore” situazione economica del disabile rispetto al non disabile, al più mirando a colmare tale situazione di svantaggio subita da chi richiede la prestazione assistenziale, prima o anche in assenza di essa. Pertanto, la «capacità selettiva» dell’ISEE, se deve scriminare correttamente le posizioni diverse e trattare egualmente quelle uguali, allora non può compiere l’artificio di definire reddito un’indennità o un risarcimento, ma deve considerarli per ciò che essi sono, perché posti a fronte di una condizione di disabilità grave e in sé non altrimenti rimediabile.” (sentenze n. 838, 841 e 842 del 2016).
Del resto, in virtù di tale principio, ispirato ai criteri di proporzionalità di cui agli artt. 3, 38 e 53 Cost., il legislatore aveva riformato il DPCM n. 159/2013 (legge n. 89 del 26 maggio 2016, art. 2 sexies; cfr. circolare INPS n. 13/2016), escludendo dal reddito disponibile di cui all’art. 5 D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 i trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari, comprese le carte di debito, a qualunque titolo percepiti da amministrazioni pubbliche in ragione della condizione di disabilità, laddove non rientranti nel reddito complessivo ai fini dell’IRPEF (Cons. Stato, Sez. III, n. 6371/2018).
In conclusione, la sentenza del Consiglio di Stato n. 07850/2020 dichiara illegittima l’inclusione della pensione di invalidità cat. INVCIV e dell’indennità di accompagnamento tra i redditi utili, ai fini della valutazione di spettanza o meno degli interventi sociali e sociosanitari.
Resta inteso, però, che – fuori dalle ipotesi espressamente contemplate – mentre l’indennità di accompagnamento non rileva mai ai fini reddituali, la pensione di invalidità potrebbe avere rilevanza, quale forma di reddito da valutare, per alcune specifiche prestazioni previste dalla legge. Due esempi, tra tutti, sono il cd “incremento al milione” delle prestazioni cat. INVCIV e il reddito di cittadinanza (cfr. le casistiche riportate all’interno del comunicato UICI n. 147/2020). In tali fattispecie, infatti, l’inclusione della pensione d’invalidità civile – e non anche dell’accompagnamento – tra i redditi rilevanti è dovuta al fatto che l’“incremento al milione”, il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza sono, a loro volta, dei trattamenti di natura assistenziale.
Il testo della sentenza viene allegato al presente comunicato (all. 1).

Vive cordialità.

Mario Barbuto
Presidente Nazionale

PUBBLICAZIONE DEL LIBRO “L’UNIVERSO TRA LE DITA”

L’UNIVERSO TRA LE DITA
Storie di Scienziati Ipovedenti o Non Vedenti
Autore: Michele Mele
Edizioni Efesto

28 Gennaio 2021

“L’Universo tra le Dita” è il primo libro del matematico e ricercatore Michele Mele. Con il dichiarato obbiettivo di contrastare i pregiudizi che ancora circondano i non vedenti e gli ipovedenti, che ne sviliscono il ruolo all’interno della società e che spesso li allontanano in precoce età dalle discipline scientifiche, erroneamente considerate a loro inaccessibili, questo saggio dal taglio divulgativo raccoglie le storie, le imprese e le scoperte di dieci scienziati ipovedenti o non vedenti. Sei notevoli figure del passato, Nicholas Saunderson, Leonhard Euler, John Metcalf, Francois Huber, Jacob Bolotin ed Abraham Nemeth, vissute tra la fine del XVII secolo ed i primi anni del XXI secolo, e quattro ancora viventi, Lawrence Baggett, Damion Corrigan, Mona Minkara ed Henry Wedler, provano concretamente l’inconsistenza degli stereotipi, dimostrando come virtuosi processi di inclusione favoriscano le possibilità per le persone con bisogni speciali di seguire la strada che il talento suggerisce, al di là di ogni ostacolo materiale o ideologico.
I primi sei capitoli di questo volume ricostruiscono le gesta di sei scienziati ipovedenti o non vedenti del passato, vissuti nei luoghi più disparati, dall’Inghilterra centro-settentrionale alle rive del Baltico, dalle valli alpine alle praterie americane, attraverso fonti dirette, manoscritti e studi specialistici, con un occhio ai differenti contesti culturali nei quali essi operarono conquistando l’immortalità per il proprio nome. Gli ultimi quattro capitoli sono stati redatti dopo molte piacevoli ore trascorse in conversazione con quattro scienziati ipovedenti o non vedenti del presente, raccogliendo le loro testimonianze e ripercorrendo i loro passi attraverso traguardi e pubblicazioni. Tra le dieci figure ritratte compaiono uno dei quattro matematici più grandi di tutti i tempi, un titolare della prestigiosissima cattedra di professore lucasiano presso l’Università di Cambridge, il naturalista a cui dobbiamo molte delle nostre conoscenze sulla vita delle api e l’ideatore di un test ultrarapido per la COVID19.
Nato a Salerno nel 1991 con un’eredodegenerazione retinico-maculare, Michele Mele ha conseguito la Laurea Magistrale in Matematica presso l’Università degli Studi di Salerno ed il Dottorato di ricerca in Scienze Matematiche ed Informatiche presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Al momento della stesura di quest’opera, svolge attività di ricerca su problemi di Ottimizzazione Combinatoria presso l’Università degli Studi del Sannio a Benevento e coordina il progetto “Accessibilità all’Arte” del Touring Club Italiano di cui è l’ideatore, un’iniziativa volta alla creazione di riproduzioni tattili di beni artistici bidimensionali per ipovedenti e non vedenti. Collabora inoltre con numerose testate giornalistiche tra cui la rivista specialistica musicale Bright Young Folk, il periodico di attualità Yorkshire Bylines ed il sito sportivo Il Calcio a Londra.
È possibile acquistare o ordinare “L’Universo tra le Dita” anche prima della data di uscita del 28 Gennaio in tutte le librerie La Feltrinelli ed UBIK.

CHIUSURA NATALIZIA UFFICI SEZIONALI

Informiamo che gli uffici sezionali saranno chiusi per le festività da mercoledì 23 dicembre;
riapriranno lunedì 11 gennaio 2021.

RELAZIONE PROGRAMMATICA PER L’ANNO 2021

RELAZIONE PROGRAMMATICA PER L’ANNO 2021

Il centesimo anniversario dell’Unione Italiana Ciechi coincide, purtroppo, con la grave emergenza sanitaria che stiamo affrontando e che, presumibilmente, si protrarrà nel 2021.
Il nostro programma per il prossimo anno è, quindi, fortemente condizionato dalla situazione contingente. È nostra intenzione sfruttare al massimo le opportunità che derivano dall’essere un’Unione, facendo il possibile per fornire risposte concrete ai problemi che dovessero emergere. A tal riguardo, la presidente e i consiglieri si impegnano a contattare individualmente ogni socio al fine di conoscerlo meglio e, soprattutto, di comprenderne le esigenze.
Cercheremo di sfruttare al massimo le relazioni esterne, con l’intento di reperire le necessarie risorse umane e i finanziamenti, anche attraverso bandi.
A livello nazionale, la nostra associazione ha attraversato la grave crisi del ’29 e la Seconda guerra mondiale: siamo certi che riusciremo a superare anche questa emergenza, uscendone più forti di prima.

ORGANIZZAZIONE

Il contesto sanitario attuale ci ha costretti a ridefinire l’attività della segreteria sezionale, adottando modalità di smart-working nei periodi di lockdown; qualora tale situazione dovesse protrarsi al 2021, si provvederà ad adattare/migliorare le attrezzature e gli strumenti a disposizione, con l’intento di fornire il miglior servizio possibile.
L’ufficio sezionale fornirà aiuto a tutti i soci e a quanti, al momento del bisogno, si presenteranno per cercare una soluzione ai loro problemi, siano essi inerenti all’espletamento di pratiche burocratiche o a problematiche di vita quotidiana.
L’attività di CAF e i servizi di patronato saranno assicurati come di consueto, sia per i soci sia per i non soci.
Compatibilmente con la situazione sanitaria, continueremo a fornire servizi presso gli sportelli di Alba e Fossano, quantomeno tramite contatto telefonico.
Una particolare attenzione sarà dedicata al giornalino “Settepunti” e alla nostra visibilità pubblica, al sito www.uicicuneo.it, alla pagina Facebook Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Cuneo e al gruppo Whatsapp “Il meglio dell’UICI”.
Confidiamo in una proficua collaborazione dei soci, mediante articoli, resoconti, proposte di nuove rubriche, critiche costruttive.
Faremo tutto il possibile per far sentire la nostra presenza e per pubblicizzare i servizi che l’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti offre.

ISTRUZIONE, LAVORO E FORMAZIONE

Considerato lo stato di “emergenza psicopedagogica”, il nostro impegno per il 2021 sarà quello di consolidare e rafforzare i rapporti con le istituzioni scolastiche e gli enti locali per potenziare e migliorare i servizi di sostegno all’educazione e all’inclusione scolastica.
Per quanto riguarda l’istruzione, ribadiamo il nostro costante impegno a favore di bambini e ragazzi, ipovedenti e non vedenti, dando tutto l’appoggio possibile non solo alle famiglie, aiutandole a risolvere i vari problemi che possono sorgere nel corso dell’anno scolastico, ma anche alle scuole per il disbrigo delle incombenze burocratiche.
Naturalmente, non dimenticheremo gli insegnanti di sostegno, di classe e gli assistenti alla comunicazione, che potranno rivolgersi all’associazione per la soluzione di problemi e/o per avere chiarimenti in merito.
Ci appoggeremo, come di consueto, alla Biblioteca Regina Margherita di Monza per i testi scolastici.
Continueremo a confrontarci con i Centri per l’Impiego e l’Ispettorato del Lavoro provinciali per risolvere problemi relativi a posti di lavoro o mancate assunzioni.
Promuoveremo corsi di informatica e sinergie col CRV di Fossano, al fine di migliorare le competenze dei soci sia da un punto di vista lavorativo sia di vita quotidiana.
Avendo riattivato la sezione provinciale dell’I.Ri.Fo.R., cercheremo di organizzare attività e corsi sia di formazione che per il tempo libero sfruttando i bandi pubblicati dalla sede centrale.

PROMOZIONE SOCIALE E SPORT

Convinti che la lettura, oltre che cultura, sia un ottimo rimedio per rompere la solitudine, continueremo a proporre al maggior numero di persone, soprattutto agli anziani, il nostro servizio del Libro Parlato, nonché a portare a conoscenza tutte le nuove tecnologie che possano migliorare la vita quotidiana.
Punteremo sulle sinergie col Centro di Riabilitazione Visiva di Fossano per migliorare i servizi e la consulenza ai soci e non soci.
Visti gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi anni, se l’emergenza sanitaria ce lo consentirà, continueremo le visite nelle scuole elementari, medie e superiori della Provincia per far capire loro che i non vedenti sono persone pienamente integrate nella società, seppure con certi limiti.
Promuoveremo e seguiremo tutte le manifestazioni organizzate per sensibilizzare la gente sui cani guida e per fare conoscere la legge di riferimento.
Le ormai note cene al buio continuano ad essere molto richieste. Questa strada si è rivelata un ottimo canale di informazione per quanti non ci conoscevano.
È nostra intenzione sviluppare percorsi che permettano ai normo-vedenti di sperimentare la sensazione di non poter vedere, come degustazioni o mostre tattili.
Promuoveremo attività sportive per giovani o meno giovani, collaborando con le società presenti in provincia, con l’obiettivo di una maggior integrazione, oltre ad acquisire una migliore condizione fisica e consapevolezza dei propri mezzi.

PREVENZIONE DELLA CECITÀ

È nostra intenzione partecipare alla settimana mondiale della prevenzione sul glaucoma, organizzata dalla IAPB, distribuendo materiale informativo e gadget.
Sempre nell’ambito delle iniziative per la prevenzione della cecità, si cercherà di aderire alla giornata mondiale della vista, fornendo informazioni su come difendere e salvaguardare questo bene prezioso.
Cercheremo comunque di partecipare a tutte le campagne di sensibilizzazione proposte dalla sede centrale della IAPB.
In tutte queste occasioni ci proponiamo una proficua collaborazione con oculisti e Lions per lo svolgimento di convegni e screening della vista.

GIOVANI

Continueremo ad incentivare l’attività del Comitato giovani, sia a livello provinciale che regionale, convinti della sua utilità per una loro miglior integrazione e una maggior partecipazione attiva alla vita associativa.
Cercheremo, con tutti i canali a disposizione, di informare i giovani sulle iniziative organizzate o proposte ed incentivarne la partecipazione.

ANZIANI

Promuoveremo i soggiorni al mare o in montagna organizzati dalla sede centrale ed altre attività volte a una maggior socializzazione.
Inoltre, cercheremo di agevolare al massimo i soci nello svolgimento di incombenze burocratiche od altre attività con incontri a domicilio o presso le strutture di residenza.

VOLONTARIATO

È nostra intenzione continuare la collaborazione con l’UNIVOC, che organizza e coordina l’attività di quanti intendono mettere un po’ del loro tempo e delle loro capacità a disposizione, per offrire servizi sempre più personalizzati a tutti i non vedenti e ipovedenti della Provincia, siano essi soci o meno.
Si fornirà, come di consueto, il supporto per la richiesta di volontari del servizio civile in caso di necessità.

Concludo invitando tutti i soci, compatibilmente con le proprie attitudini e disponibilità, a fornire sostegno alla nostra associazione; talvolta un semplice consiglio o parere può fare molto.

La presidente
Donatella OPERTI

CHIUSURA UFFICI SEZIONALI

purtroppo, con la grave emergenza sanitaria che stiamo affrontando ci vediamo nuovamente costretti alla chiusura dei nostri uffici Sezionali fino a data da stabilirsi. Vi informiamo in ogni caso che saremo presenti telefonicamente nel nostro solito orario d’ufficio. Pertanto ci potrete contattare per qualsiasi problematica o necessita il lunedì, martedì e giovedì mattina dalle ore 09,00 alle 11,30 ed il mercoledì pomeriggio dalle ore 14,30 alle 17,00.

Cordiali saluti.

LA PRESIDENTE
OPERTI Donatella

GIORNATA NAZIONALE DEL CANE GUIDA

COMUNICATO N. 159
Questo comunicato e’ presente in forma digitale sul Sito Internet: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

OGGETTO: Giornata nazionale del Cane guida – giovedì 22 ottobre ore 10.00

Care amiche, cari amici,
Nel quadro delle celebrazioni del Centenario della nostra Associazione, il Centro Helen Keller scuola cani guida di Messina e la Commissione Nazionale Cani Guida dell’Unione, organizzano insieme la XV Giornata Nazionale del Cane Guida, ricorrenza annuale istituita in onore del nostro caro e speciale amico a quattro zampe.
Giovedì 22 ottobre, nel Salone delle Bandiere, in piazza dell’Unione Europea a Messina, si svolgerà la cerimonia di consegna di tre cani guida e quattro bastoni bianchi per ciechi.
Verrà inoltre donato alla Scuola un cucciolo da addestrare, che da grande potrà aiutare una persona non vedente e potremo ascoltare anche testimonianze di famiglie affidatarie e racconti di vita quotidiana di conduttori con i propri cani guida.
Alla cerimonia a Messina sarà presente il Presidente Nazionale dell’Unione Mario Barbuto, oltre ad autorità cittadine e regionali, ai componenti del Consiglio di amministrazione del Centro Helen Keller e ai dirigenti regionali e sezionali dell’Unione.
Vi aspettiamo dunque giovedì 22 ottobre ore 10.00 per un altro momento di celebrazione e condivisione.

Per partecipare via Zoom:
https://zoom.us/j/94960066138
ID riunione: 949 6006 6138
Un tocco su dispositivo mobile
+390694806488,,94960066138# Italia
+390200667245,,94960066138# Italia

Componi in base alla tua posizione
+39 069 480 6488 Italia
+39 020 066 7245 Italia
+39 021 241 28 823 Italia
ID riunione: 949 6006 6138

Per ascoltare SlashRadio
http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp
Per sistemi IOS e MAC, la stringa sarà:
http://94.23.67.20:8004/listen.m3u
in alternativa accedere alla nostra app Slash Radio Web di Erasmo Di Donato.
Per i possessori dell’assistente vocale Alexa di Amazon è disponibile la skill di Slash Radio Web.
I comandi sono:
– Alexa, AVVIA Slash Radio Web
Oppure
– Alexa APRI Slash Radio Web
di seguito il link di riferimento per Alexa Skill su Amazon Prime:

Mario Barbuto – Presidente Nazionale

PN (ts

PERCORSO BASE DI TIFLODIDATTICA II EDIZIONE

COMUNICATO I.Ri.Fo.R. N. 27
Questo comunicato è presente in forma digitale sul sito internet http://www.irifor.eu/

OGGETTO: Attività formative 2020/2021 – Percorso base di Tiflodidattica II Edizione

La Sede Nazionale dell’I.RI.FO.R., Istituto di ricerca, formazione e riabilitazione collegato all’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, propone ai docenti di ogni ordine e grado della scuola e agli educatori scolastici ed extra-scolastici un percorso di formazione tiflodidattica on line tramite ZOOM di 155 ore, articolato in 5 Moduli progressivi di 30 o 35 ore, frequentabili anche separatamente.
Per gli insegnanti accreditati i corsi sono già disponibili sulla piattaforma S.O.F.I.A.
Il direttore responsabile dei corsi è il Professore Giuseppe Lapietra che collabora, grazie al Collegio Docenti, per la realizzazione delle attività formative, con Docenti Formatori di comprovata esperienza nell’ambito della disabilità visiva, anche con disabilità aggiuntive.Per un approfondimento delle informazioni sui docenti dei corsi si prenda visione dei calendari allegati.
I corsi sono i seguenti:
1) Primo Modulo, “Inclusione Scolastica Dei Non Vedenti E Degli Ipovedenti” (Identificativi: In. 47325, Ed. 69481):
Iscrizione entro e non oltre il 28 settembre 2020, utilizzando l’allegato modulo 1 di iscrizione.
2) Secondo Modulo, “La Persona Disabile Visiva In Età Evolutiva Con Deficit Complessi : Integrazione Delle Competenze Diagnostiche, Riabilitative Ed Educative” (Identificativi: In. 47331, Ed. 69502):
Iscrizione entro e non oltre il 19 ottobre 2020, utilizzando l’allegato modulo 2 di iscrizione.
3) Terzo Modulo, “L’apprendimento Della Scrittura E Della Lettura Da Parte Degli Alunni Non Vedenti E Ipovedenti” (Identificativi: In. 47353, Ed. 69540):
Iscrizione entro il 9 novembre 2020, utilizzando l’allegato modulo 3 di iscrizione.
4) Quarto Modulo, “Sussidi Tiflodidattici E Discipline Scolastiche” (Identificativi: In. 47367, Ed. 69559):
Iscrizione entro il 30 novembre 2020, utilizzando l’allegato modulo 4 di iscrizione.
5) Quinto Modulo, “Tifloinformatica E Scuola” (Identificativi: In. 47517, Ed. 69793):
Iscrizione entro l’11 gennaio 2021, utilizzando l’allegato modulo 5 di iscrizione.

Modalità di iscrizione e ammissione
Per essere ammessi ai corsi, inoltrare la domanda compilando il modulo relativo ai corsi da frequentare all’indirizzo: archivio@pec.irifor.eu, allegando la ricevuta di pagamento della quota di iscrizione di 80,00 euro per ogni corso e il modulo privacy compilato.
Il pagamento può essere realizzato con due modalità:

1) Con Bonus della Carta del Docente a favore di I.Ri.Fo.R. onlus – Codice: G6OK1 – Tipologia esercizio: Fisico – Tipologia prodotto: Formazione e aggiornamento – Ambito: Corsi di aggiornamento enti accreditati/qualificati ai sensi della direttiva 170/2016.

2) Tramite versamento sul conto corrente IBAN: IT 15 H 07601 03200 000034340000, intestato a: I.RI.FO.R., con causale “Quota di iscrizione a ‘TITOLO DELL’INIZIATIVA’ – Nome e Cognome del Richiedente”.

In calce trovate i programmi dei corsi e le modalità di verifica dell’apprendimento.
Si prega di dare la massima diffusione all’iniziativa vista la rilevanza degli argomenti dei corsi e l’importanza di una approfondita preparazione per i docenti, soprattutto in queste particolari circostanze.

Mario Barbuto
Presidente Nazionale
All. 11

PN/vl

Programmi e verifiche dell’apprendimento

Il primo Modulo, “INCLUSIONE SCOLASTICA DEI NON VEDENTI E DEGLI IPOVEDENTI”, tratta dell’adattamento degli ambienti di apprendimento agli stili, relazionali e cognitivi, degli allievi con disabilità visiva ed è articolato in 7 Unità formative:
1. Prodromi tiflopedagogici e elementi di tiflodidattica nell’educazione – 4 ore
2. La scuola si organizza per accogliere l’alunno disabile visivo – 3 ore
3. La persona disabile visiva con deficit multipli in età evolutiva – 4 ore
4. Analisi del contesto educativo e progettazione per l’alunno protagonista – 4 ore
5. Orientamento, mobilità in ambito scolastico ed educazione motoria – 5 ore
6. Aspetti normativi – 5 ore
7. Cecità e ipovisione in età evolutiva; analisi di certificazioni cliniche e dei comportamenti visivi per individuare possibili interventi educativo-didattici – 5 ore.

Le attività saranno erogate in sincrono, su ZOOM, dalle 15:00 alle 19:00, nei martedì, mercoledì e giovedì compresi tra il 29 settembre e il 14 ottobre 2020. Le presenze saranno rilevate mediante tracciamento.
In allegato il Calendario delle Attività.
I contenuti principali del Modulo saranno fruibili in streaming, attraverso il sito dell’Istituto.
Sarà rilasciato Attestato di frequenza ai Corsisti, presenti almeno ai tre quarti delle ore delle attività in sincrono, che avranno superato la verifica finale da svolgere on line, mediante: la compilazione in asincrono di un test a risposta multipla, il 15 ottobre 2020; e la partecipazione ad un colloquio on line, condotto dai Docenti formatori, in febbraio/marzo 2021.

Il secondo Modulo, “LA PERSONA DISABILE VISIVA IN ETÀ EVOLUTIVA CON DEFICIT COMPLESSI: INTEGRAZIONE DELLE COMPETENZE DIAGNOSTICHE, RIABILITATIVE ED EDUCATIVE”, tratta delle strategie educativo-riabilitative attivabili quando il deficit visivo è associato ad altri deficit ed è articolato in 4 Unità formative:
1. La persona disabile visiva con deficit multipli in età evolutiva – 4 ore
2. Doppia diagnosi: metodi e tecniche educative per persone con deficit visivo e disturbi dello spettro autistico o della comunicazione – 3 ore
3. Dall’analisi dei bisogni specifici alla scelta delle strategie educativo-riabilitative. L’esperienza dell’Istituto Serafico di Assisi – 8 ore
4. Dall’analisi dei bisogni specifici alla scelta delle strategie educativo-riabilitative. L’esperienza della Lega del Filo d’Oro – 8 ore
5. I centri tiflodidattici in Italia: esperienze di consulenza rivolta alle istituzioni educative e riabilitative territoriali – 7 ore
Le attività saranno erogate in sincrono, su ZOOM, dalle 15:00 alle 19:00, nei martedì, mercoledì e giovedì compresi tra il 20 ottobre e il 4 novembre 2020. Le presenze saranno rilevate mediante tracciamento.
In allegato il Calendario delle Attività.
I contenuti principali del Modulo saranno fruibili in streaming, attraverso il sito dell’Istituto.
Sarà rilasciato Attestato di frequenza ai Corsisti, presenti almeno ai tre quarti delle ore delle attività in sincrono, che avranno superato la verifica finale da svolgere on line, mediante: la compilazione in asincrono di un test a risposta multipla, il 5 novembre 2020; e la partecipazione ad un colloquio on line, condotto dai Docenti formatori, in febbraio/marzo 2021.

Il terzo Modulo, “L’APPRENDIMENTO DELLA SCRITTURA E DELLA LETTURA DA PARTE DEGLI ALUNNI NON VEDENTI E IPOVEDENTI”, tratta della scelta “alfabetizzazione ordinaria/alfabetizzazione braille” e dei conseguenti interventi didattici ed è articolato in 3 Unità formative:
1. Prerequisiti per l’apprendimento della lettura e della scrittura braille; dalla scoperta consapevole dell’ambiente alla sua rappresentazione attraverso le immagini e i simboli – 9 ore
2. Il metodo e la didattica per l’insegnamento del braille nel contesto dell’integrazione scolastica – 23 ore
3. L’apprendimento della scrittura comune e la scelta dei testi ingranditi – 3 ore
Sono previste lezioni frontali ed esercitazioni di laboratorio. I Corsisti saranno dotati di fogli, tavolette e punteruoli braille e dell’alfabetiere “Primi Giorni” di Isabella Guerrieri Natoli.
Le attività saranno erogate in sincrono, su ZOOM, dalle 15:00 alle 19:00, nei martedì, mercoledì e giovedì compresi tra il 10 e il 26 novembre 2020. Le presenze saranno rilevate mediante tracciamento.
In allegato il Calendario delle attività.
I contenuti principali del Modulo saranno fruibili in streaming, attraverso il sito dell’Istituto.
Sarà rilasciato Attestato di frequenza ai Corsisti, presenti almeno ai tre quarti delle ore delle attività in sincrono, che avranno superato la verifica finale da svolgere on line, mediante: la compilazione di un test a risposta multipla e lo svolgimento di una prova di scrittura, il 27 novembre 2020; la partecipazione ad un colloquio on line, con prova di lettura, condotto dai Docenti formatori nel febbraio/marzo 2021.

Il quarto Modulo, “SUSSIDI TIFLODIDATTICI E DISCIPLINE SCOLASTICHE”, presenta gli ausili che, nei vari campi disciplinari, consentono ai disabili visivi autonomia di studio ed è articolato in 5 Unità formative:
1. Ragioni pedagogiche e inclusive del sussidio tiflodidattico – 2 ore
2. Caratteristiche dei testi in scrittura braille per lo studio delle diverse discipline con particolare riferimento a quelli per l’apprendimento della segnografia musicale – 4 ore
3. Caratteristiche dei testi e dei sussidi per gli alunni ipovedenti (criteri metodologici per la scelta e indicazioni didattiche per il loro corretto utilizzo) – 7 ore
4. Metodologia e sussidi tiflodidattici per lo studio delle discipline scientifiche, antropologiche, per la modellatura e il disegno in rilievo (indicazioni didattiche per il corretto utilizzo del materiale prescelto) – 13 ore
5. Dal potenziamento della percezione aptica alla conoscenza, all’interiorizzazione e alla riproduzione delle forme più evolute di espressione artistica – 4 ore.
Le attività saranno erogate in sincrono, su ZOOM, dalle 15:00 alle 19:00, nei martedì, mercoledì e giovedì compresi tra il 1° e 17 dicembre 2020. Le presenze saranno rilevate mediante tracciamento.
In allegato il Calendario delle Attività.
I contenuti principali del Modulo saranno fruibili in streaming, attraverso il sito dell’Istituto.
Sarà rilasciato Attestato di frequenza ai Corsisti, presenti almeno ai tre quarti delle ore delle attività in sincrono, che avranno superato la verifica finale da svolgere on line, mediante: la compilazione in asincrono di un test a risposta multipla, il 18 dicembre 2020; e la partecipazione ad un colloquio on line, condotto dai Docenti formatori, in febbraio/marzo 2021.

Il quinto Modulo, “TIFLOINFORMATICA E SCUOLA”, presenta gli ausili che, nei vari campi disciplinari, consentono ai disabili visivi autonomia di studio e di ricerca ed è articolato in 7 Unità formative:
1. Impostazioni preliminari dei pc per un corretto utilizzo degli screen reader e dei software – 4 ore.
2. Gli screen reader, le sintesi vocali e i videoingranditori software: cosa sono e a cosa servono – 4 ore.
3. Differenza tra Braille a 6 punti e Braille a 8 punti; panoramica sui display Braille: cosa sono e a cosa servono – 4 ore.
4. Didattica della tastiera. Scrivere a 10 dita sulla qwerty. Utilizzo dei tasti del display braille, dei tasti rapidi, del mouse – 6 ore.
5. Software adattativi per non vedenti: per la matematica; per il greco; per la stampa Braille e per la musica (BME); adattamenti per le lingue straniere – 6 ore.
6. Strumenti e tecniche per la realizzazione di testi digitali accessibili – 4 ore.
7. Testi scolastici digitali e audiolibri: dove reperirli, come utilizzarli – 2 ore.
Sono previste lezioni frontali ed esercitazioni di laboratorio.
Le attività saranno erogate in sincrono, su ZOOM, dalle 15:00 alle 19:00, nei martedì, mercoledì e giovedì compresi tra il 12 e il 27 gennaio 2021. Le presenze saranno rilevate mediante tracciamento.
In calce il Calendario delle Attività.
I contenuti principali del Modulo saranno fruibili in streaming, attraverso il sito dell’Istituto.
Sarà rilasciato Attestato di frequenza ai Corsisti, presenti almeno ai tre quarti delle ore delle attività in sincrono, che avranno superato la verifica finale da svolgere on line, mediante: la compilazione di un test a risposta multipla in asincrono, il 28 gennaio 2021; la partecipazione ad un colloquio on line, condotto dai Docenti formatori, e lo svolgimento di una prova pratica, in sincrono, nel febbraio/marzo 2021

CHIUSURA ESTIVA UFFICI

Con la presente si comunica che la segreteria territoriale di Cuneo effettuerà la chiusura estiva da lunedì 10 a venerdì 28 agosto 2020.
La riapertura è prevista per lunedì 31 agosto 2020.
Cogliamo l’occasione per augurare a tutti voi un periodo di serene vacanze.

Con la presente si comunica che la segreteria territoriale di Cuneo effettuerà la chiusura estiva da lunedì 10 a venerdì 28 agosto 2020.
La riapertura è prevista per lunedì 31 agosto 2020.
Cogliamo l’occasione per augurare a tutti voi un periodo di serene vacanze.

Dacci il 5!

Con la tua prossima dichiarazione dei redditi, sostieni le nostre attività destinando a noi il tuo 5x1000!
Codice fiscale 80006830048
Più informazioni

Vuoi sostenerci?

Puoi fare una donazione tramite bonifico bancario.

Il nostro IBAN è IT28V0845010200000000001722